Al momento sei
Home > Fiori > Le peonie: il significato, le proprietà e come curarle

Le peonie: il significato, le proprietà e come curarle

Peonie: il significato, le proprietà e come curarle

Mostrano il loro splendore una sola volta l’anno e per un breve periodo di tempo, le peonie sono tra i fiori più belli e scenografici che la natura ci regala.
Molto longeve e semplici da curare, le più comuni in Europa sono le peonie erbacee ma esistono anche diverse specie arbustive, che sono particolarmente diffuse in Oriente. Utilizzate soprattutto come fiori ornamentali nei giardini e nel balconi, le peonie sembrano però avere, fin dall’antichità, anche proprietà officinali (in particolare quando si fa riferimento alla peonia officinalis) e significati diversi, che le rendono così davvero particolari.

L’origine antica delle peonie

Dal greco “paionia”, questo nome significa pianta che risana perché le radici della sua pianta sembravano avessero fin dai tempi antichi proprietà officinali.
Le sue origini poi sono diverse: il suo nome richiama l’episodio dell’Iliade in cui Peone, medico degli dei, curò Plutone, ferito da Ercole; mentre per la tradizione orientale il significato e il nome di questo fiore è legato all’immortalità.

peonia viola - come curarla - significato - FioriOnline

Il significato delle peonie

La peonia ha diversi significati e diverse sono quindi le occasioni nelle quali può essere regalata. Questo fiore è infatti sinonimo di rispetto e stima, e un augurio per una lunga vita.  In Europa, inoltre, incarna l’affetto, l’amore e la prosperità in una relazione, oltre a essere simbolo di nobiltà d’animo e onore. In Oriente invece è simbolo di fortuna, nobiltà e raffinatezza.

Le sue proprietà officinali

Come curare e coltivare la peonia - FIoriOnlineIn generale, sembra però che la pianta abbia proprietà calmanti e antispasmodiche, i semi abbiano proprietà purganti ed emetiche, mentre i petali essiccati sono utili per i problemi alle mucose e alla cute.

La cura delle peonie

La piante di peonie è delicata ma semplice da coltivare. Le peonie vanno piantate in autunno o in inverno ma solo se il terreno non è gelato, lontane da altri cespugli. Nei mesi più freddi si riposano, sviluppando le radici e preparandosi alla fioritura primaverile.
Resistente alla siccità poi, il terreno più adatto è quello ricco di humus e argilloso, ideale per non creare ristagni d’acqua.

Commenti

commenti

Top