Al momento sei
Home > Giardinaggio > Elleboro, Rosa di Natale in Vaso e Eecisa: Come si Cura

Elleboro, Rosa di Natale in Vaso e Eecisa: Come si Cura

Elleboro, Rosa di Natale in Vaso e Eecisa: Come si Cura

Elleboro, la rosa d’inverno: consigli su come curarla e mantenerla

L’Elleboro fiore appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae, è una specie che fiorisce nel periodo invernale e agli inizi della primavera, e per questo è molto apprezzata come regalo durante le feste o come fiore da acquistare per adornarne i giardini durante i mesi più freddi.

Per chi ha quindi ricevuto in dono questo fiore o vuole dare colore al proprio giardino tra novembre e marzo, ecco alcuni consigli utili per coltivare e mantenere sane e belle le rose d’invernali.

Le specie di Elleboro


Prima di passare ad alcuni consigli su come curare l’Elleboro, è importante sapere che in natura esistono
diverse specie di questo fiore, che si differenziano per grandezza e colore. Le più conosciute sono però:
l’elleboro nero, Helleborus Niger detto anche rosa di Natale,
– l’
elleboro verde o Helleborus viridis,
– l’Helleborus foetidus e l’Helleborus purpurascens dai fiori color violetto.
– l’Helleborus abchasicus e l’Helleborus orientalis dal colore rosa.

Essendo poi una pianta velenosa, il suo uso è solo ed esclusivamente ornamentale, sia come fiore reciso che in vaso.

Elleboro, Rosa di Natale in Vaso e Eecisa: Come si Cura

Elleboro: come si cura


L’
Elleboro in vaso va piantato in un periodo compreso tra settembre e maggio, una volta terminato il periodo più freddo. Le sue radici temono gli eccessi d’acqua, durante la stagione invernale, quindi è bene metterla in terreni ben drenati, ricchi di humus e che rimangono freschi. Inoltre, è meglio porla in zone semi-ombreggiate, evitando un’esposizione diretta e prolungata al sole.

Una volta sistemata, l’Elleboro è poco esigente e non richiede particolari cure. Durante il primo anno è bene annaffiare regolarmente, togliere le foglie rovinate o secche e i fiori appassiti. I ciuffi densi che si creano non richiedono di essere divisi regolarmente, ma questa operazione va fatta per continuare una fioritura abbondante.

E’ poi importante mantenere un terreno fertile, aggiungendo regolarmente humus in primavera, e pacciamare la terra intorno alle piante con foglie morte per mantenere fresco il terreno. Coltivato in vaso, inoltre, al momento della fioritura può essere lasciato all’interno, in serra o in una stanza poco riscaldata. Mentre i fiori recisi si conservano una o due settimane massimo.

L’Elleboro può essere quindi un fiore molto gradito, da regalare sia in vaso che in eleganti e raffinati mazzi di fiori, come quelli che puoi trovare su Fiorionline.it, punto di riferimento nella vendita e consegna a domicilio di bellissimi bouquet di fiori freschi, e spazio informativo con tanti consigli utili e approfondimenti sul mondo dei fiori e delle piante.

Elleboro, Rosa di Natale in Vaso e Eecisa: Come si Cura

Commenti

commenti

Top