Al momento sei
Home > Giardinaggio > La potatura estiva delle piante: come e quali piante potare in estate

La potatura estiva delle piante: come e quali piante potare in estate

Potatura estiva

La potatura non avviene solo in inverno, questa attività infatti può essere eseguita anche nei mesi più caldi è viene chiamata anche potatura verde. Potare le piante in estate è un’operazione che viene eseguita sia per avere risultati a livello estetico che di produzione, in caso di albero da frutto.

 

Questa attività viene praticata da fine giugno a metà settembre, in base alla tipologia di pianta. Secondo la specie infatti il periodo e il tipo di potatura si differenza è quindi importante informarsi prima per evitare di compromette la salute e la fruttificazione della pianta.

 

Le piante da frutto da potare in estate

In linea di massima, la potatura estiva deve avvenire per quelle piante che hanno già fruttificato come l’albicocco, il lampone, il limone e il ribes. La potatura consiste nell’effettuare la cimatura, la sfogliatura, la torsione, il diradamento dei frutti e nell’asportare la maggioranza dei rami che hanno fruttificato.

La potatura estiva precoce avviene a inizio giugno quando le piante hanno i germogli in piena crescita e i frutti sono in fase di divisione cellulare. La potatura consiste quindi nell’eliminazione di getti indesiderati, soprattutto nella parte superiore della chioma alla sommità dell’albero.

La potatura tardiva avviene a fine agosto sugli alberi dalla crescita robusta, che hanno una scarsa produzione di frutti. Questa operazione porta all’assenza di nuovi getti indesiderati e di conseguenza la diminuzione della crescita dei getti nel periodo vegetativo successivo. Questo procedimento inoltre è importante quando gli alberi non hanno una fioritura annuale continua o se sono stati danneggiati da gelate durante la fioritura.

Inoltre la potatura estiva è anche vantaggiosa per le specie di albero da frutto come il noce, ciliegio e amareno, perché le ferite guariscono meglio. Se si potano durante il periodo vegetativo questi alberi possono chiudere le ferite, impedendo così completamente la penetrazione di agenti patogeni.

Potatura estiva del glicine e delle rose

In estate, il glicine tende a espandersi molto; una potatura estiva, in questo caso, permette di sfoltite la pianta eliminando succhioni e rami e stimolando la fioritura. Questa operazione andrebbe fatta tra luglio e agosto.
La potatura delle rose invece,  oltre a quella tra gennaio e marzo, possono essere potate anche in estate e in questo caso basta limitarsi al taglio della cima della pianta, detta cimatura. In questo caso si limiterà la produzione di semi e la fioritura sarà più intensa.

Commenti

commenti

Top