Al momento sei
Home > Piante > Le orchidee e le piante esotiche
Le orchidee e le piante esotiche
le orchideee per la casa

Se hai deciso di aggiungere un tocco di classe alla tua collezione di piante da appartamento puoi scegliere di coltivare qualche orchidea o alcune piante esotiche.

Le orchidee da sempre sono etichettate come piante difficili da coltivare e molte persone per questo sono scoraggiate a tenerle in casa.
Ovviamente, se si fa la scelta giusta si scopre che sono relativamente esigenti.

L’unico inconveniente delle orchidee è il fatto che vi è un contrasto tra il fogliame sgraziato e la lucentezza e bellezza dei colori dei fiori esotici.

Il modo corretto per poterle coltivare in casa è porle in un posto abbastanza riparato e parzialmente ombreggiato durante il periodo estivo, magari una veranda, per poi posizionarle all’interno durante l’inverno quanto stanno per cominciare a sbocciare i primi fiori.

Allora, hai scelto! Hai deciso di coltivare le orchidee in casa.
Le migliori con cui cominciare ad abituarsi sono gli ibridi di cymbidium, abbastanza facili da coltivare, poco costose e facilmente reperibili in tutti i negozi.
Se, invece, cerchi qualcosa di più intrigante puoi scegliere la miltonia, una pianta più compatta. I suoi fiori, grossi e piatti, si presentano in una gamma di colori brillanti che possono durare anche fino ad un mese.

Altra orchidea facile da coltivare e provare è la cypripedium, conosciuta anche come scarpetta di Venere per via dei suoi petali inferiori che tendono a formare una scarpetta.

Alcuni consigli su come coltivare le orchidee

  • Posizionale sempre in un luogo luminoso. Evita di collocarle però alla luce diretta del sole;
  • Nebulizza con regolarità in modo da fornirle di abbondante umidità;
  • Spostale dalle finestre fredde durante la notte;
  • Rinvasa solo quando il vaso è pieno di radici. Utilizza sempre una miscela adatta alle orchideee;
  • Annaffia solo quando il terriccio è quasi secco.

Le piante esotiche per la casa

Se le orchidee non esaltano il tuo gusto o magari in casa non donano quel tocco di esotico che stavi cercando, puoi sempre provare delle piante da fiori il cui aspetto esotico può portare un po’ di vivacità e colore al tuo appartamento.

Hai a disposizione diverse varietà tra cui scegliere.
Di seguito proviamo ad elencartene alcune e fornirti alcuni suggerimenti.

Le Anthurium dai fiori rosa brillante, rossi o arancione. In realtà il vero fiore è contenuto all’interno dello spadice (a forma di coda).
Le Bougainvillee poste sotto un portico o accanto ad una finestra danno il meglio di sé, anche se molti preferiscono farle arrampicare sul tetto di una veranda. Questa pianta va potata dopo la fioritura e mantenuta al fresco e non al gelo dell’inverno.
Le Datura. Sono delle piante grosse che crescono perfettamente in una veranda, ma che possono essere utilizzate anche come semplici piante da appartamento. In base alla specie e varietà i suoi enormi fiori a campanula possono avere diversi colori, dal bianco, al rosa sino al giallastro. La sua peculiarità risiede nel suo inebriante profumo.
Infine, le Strelitzia. Chiamate come i “fiori uccelli del Paradiso” per via dei suoi fiori blu e arancio che ricordano la testa di un uccello dall’aspetto esotico. Le sue foglie possono raggiungere altezze importanti (anche 1 metro).

Credi che queste tipologie di piante possono fare al caso tuo? Facci conoscere il tuo pensiero, commenta utilizzando il modulo presente.

Commenti

commenti

Top