Al momento sei
Home > Giardinaggio > Quali fiori seminare a febbraio e come seminarli

Quali fiori seminare a febbraio e come seminarli

Fiori da seminare a Febbraio

Fiori da seminare a FebbraioNei primi mesi dell’anno il giardino va rinnovato. Questo è infatti il momento ideale per seminare diverse specie che poi fioriranno nei mesi primaverili rendendo così il vostro giardino o balcone ricco di colori e profumi.
Per questo è importante sapere quali sono i fiori che possono essere seminati a febbraio e la corretta procedura per seminarli.

 

 

Preparare il terreno alla semina

Innanzitutto, prima di procedere con la semina è fondamentale preparare il terreno, per accogliere al meglio i semi che andrete a piantare. Per questo è bene liberare il terreno da foglie e ramoscelli secchi, sassolini e germogli spontanei, vangare leggermente il terreno e magari fertilizzarlo con il compost più adatto alle specie di piante e fiori che si andranno a seminare.

Quali sono i fiori da seminare a febbraio e come seminarli

Una volta preparato al meglio il terreno, avendo ancora temperature abbastanza rigide nel mese di febbraio, è bene seminare le specie scelte in un vaso, che sarà poi lasciato in un luogo protetto e asciutto (questo passaggio può essere fatto anche da chi poi sceglie come dimora definitiva il giardino).
I fiori quindi che si possono seminare a febbraio sono tanti e diversi, e tra i più comuni ci sono:

  • Il tagete (chiamato anche garofano indiano) si semina tra febbraio e marzo e bisogna aspettare circa un mese, dopo la germinazione, per mettere le piante a dimora definitiva. Non resiste con temperature sotto i 10°C e ama essere esposto al sole. Per mantenere poi questa pianta più duratura ogni 20 giorni è bene aggiungere del concime liquido all’acqua con la quale viene annaffiata e non necessita di potature, basta solo eliminare fiori e foglie appassite.
  • Fiori da seminare a FebbraioLa petunia, con i suoi coloratissimi petali, va seminata di solito file e riposta in un luogo riparato, poiché non ama il freddo e l’eccesso di acqua, meglio quindi in un luogo chiuso, come una serra. Una volta raggiunta un’altezza di circa 10 cm va poi messa a dimora, se all’esterno è bene fare attenzione che sia ancora troppo freddo e non ci siamo gelate, meglio se le temperature sono sopra i 15°C. Inoltre devono essere inizialmente protette dai raggi del sole diretti.

 

  •  Il fiordaliso ama le posizioni soleggiate e non teme il freddo. Il terreno nel quale viene seminato può essere universale, purché sia sempre ben drenato, mentre il concime va aggiunto alle innaffiature abbondanti, che vanno fatte quando il terriccio è asciutto.
  • I tulipani, verso la fine del mese di febbraio, vanno messi a dimora. Questa dovrà avere una posizione soleggiata a riparo dalla pioggia e da temperature troppo rigide.
  • La bocca di leone, la semina va fatta in vasi riempiti di una composta molto leggera e della sabbia fine, per evitare che si depositino in posizioni troppe ravvicinate. La germinazione avviene di solito entro una settimana e le piantine possono essere messe a dimora quando raggiungono la terza foglia vera. Amano terreni ben drenati e ricchi di materia organica, anche se cresce senza problemi in qualsiasi terreno;Fiori da seminare a Febbraio si può utilizzare un buon terriccio universale bilanciato e basta evitare terreni acquitrinosi o troppo compatti. Le annaffiature devono essere regolari, ma non troppo abbondanti, quindi è bene attendere che il terreno sia ben asciutto tra un’annaffiatura e l’altra. Ed inoltre è bene fornire concime per piante da fiore ogni 20-25 giorni, sciolto nell’acqua delle annaffiature.

Tra febbraio e marzo poi si può seminare anche la calendola, l’amaranto, le dalie, le viole, i narcisi, la zinnia e tante altre specie che nei mesi primaverili andranno poi ad adornare meravigliosamente i vostri giardini o balconi, con i loro colori e forme; basterà solo scegliere i vostri preferiti.

Commenti

commenti

Top